Burrata di Andria I.G.P.

Burrata di Andria I.G.P.: regina dal cuore tenero

Un formaggio fresco dal ripieno irresistibile: la Burrata di Andria I.G.P. del Caseificio Montrone si riconosce subito. Merito della sua forma rotonda e della sua morbidezza inconfondibile.

Preparata con latte vaccino, la burrata è famosa per il suo goloso e sorprendente ripieno a base di pasta sfilacciata a mano e amalgamata con panna, che prende il nome di “stracciatella”. Un piccolo capolavoro di gusto che non può assolutamente mancare sulla tua tavola, non solo in Puglia.

Caseificio Montrone - Come viene realizzata la burrata di andria

Com’è fatta la vera Burrata di Andria I.G.P.?

Le mani esperte dei casari fanno magie: per realizzare la Burrata di Andria I.G.P. c’è un procedimento ben preciso, che gli Artigiani del Sapore del Caseificio Montrone conoscono bene e seguono meticolosamente.

Per prima cosa si produce la stracciatella, sfilacciando la pasta filata in modo irregolare e immergendola nella panna. Poi prende forma anche il sacchetto che la avvolge: tenace, resistente e pronto per essere riempito e legato con la rafia.

È così che si ottiene la famosa “testa”, tratto distintivo dell’autentica Burrata di Andria I.G.P.: è proprio questa tipica chiusura apicale che sottolinea la produzione artigianale della burrata, preparata a regola d’arte dai casari Montrone.

Un po’ di storia: come nasce la Burrata di Andria I.G.P.

Dietro ogni grande invenzione c’è una buona storia: quella della Burrata di Andria I.G.P. legata al nome di Lorenzo Bianchino. Così si chiamava il casaro andriese che, durante una lunga nevicata che impediva il trasporto del latte in città, pensò di creare un prodotto geniale.

Ecco l’idea: creare un sacchetto di pasta filata in cui racchiudere gli sfilacci di mozzarella immersi nella panna, per conservarla al meglio.

Il casaro riempì l’involucro e diede vita alla caratteristica forma apicale che tutti conosciamo. Da allora la Burrata di Andria I.G.P. è uno dei più pregiati prodotti caseari realizzati in Puglia.

Il Consorzio Tutela Burrata di Andria I.G.P.

Come ogni eccellenza che si rispetti, anche la Burrata di Andria ha ottenuto un prestigioso riconoscimento: quello di prodotto a marchio d’origine. Nel 2016, infatti, la Burrata è diventata una Indicazione Geografica Protetta (I.G.P.).

Dopo quasi un secolo dalla nascita del più goloso dei formaggi freschi, il 17 febbraio 2017 è stato costituito il Consorzio Tutela Burrata di Andria I.G.P. con l’obiettivo di tutelare e promuovere la vera burrata andriese.

Il Caseificio Montrone di Andria, in qualità di membro del Consorzio Tutela Burrata di Andria I.G.P. porta avanti la tradizione casearia andriese, valorizzando su tutto il territorio nazionale la Burrata di Andria I.G.P., così come definita dal disciplinare di produzione. Insomma, con Montrone la bontà è garantita.

Caseificio Montrone - Burrata di andria IGP

Gusta anche gli altri prodotti

Menu